AGENZIA ICE: A SINGAPORE L’ITALIA A CACCIA DI INVESTIMENTI E INNOVAZIONE

Versione stampabileVersione stampabile
Italiano

Si è concluso a Singapore il Seminario-Workshop ITALIAN INNOVATION DAYS, iniziativa organizzata da Agenzia ICE, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Camera di Commercio italiana a Singapore insieme alle controparti istituzionali locali del Governo di Singapore (IE Singapore) e Singapore Manufacturer Federation.

Nel corso della due giorni di lavoro è stata evidenziata l'importanza di Singapore e dei Paesi ASEAN in generale per l’imprenditoria italiana. I lavori sono stati aperti dal Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri, Benedetto Della Vedova e dal Vice Ministro per gli Affari Esteri di Singapore Josephine Teo. Sono intervenuti - tra gli altri - Michele Scannavini e Piergiorgio Borgogelli, rispettivamente Presidente e Direttore Generale dell’Agenzia ICE, Alberto Luigi Sangiovanni-Vincentelli della Berkeley University, Luciano Tommasi di ENEL, Michele Amedei di Unicredit.

Obiettivo principale della manifestazione è stato rafforzare la presenza italiana a Singapore attraverso anche la collaborazione con centri di eccellenza stranieri per rapportarsi al meglio alla domanda locale.

Il programma dell’ITALIAN INNOVATION DAYS è stato scandito da tavole rotonde e visite a centri di ricerca specializzati, nei settori delle nuove tecnologie digitali e nella ricerca, per sviluppare meglio le attività industriali legate ai settori dell'agricoltura, forestale, minerario e chimico. Un’agenda fitta che ha previsto anche incontri B2B fra le oltre 40 aziende italiane partecipanti e le oltre 150 potenziali controparti locali, interessati alle tecnologie italiane, per la creazione di contatti anche con centri di ricerca nel Paese.

I mercati dell'ASEAN, sempre più importanti e tra le priorità strategiche definite in Cabina di Regia per il prossimo triennio, sono infatti un punto di riferimento vincente per le aziende italiane grazie ai potenziali rappresentati dal raggiungimento di quasi 700 milioni di abitanti nel 2025, un PIL attuale complessivo di $2,57 miliardi e una popolazione composta per il 60% da under 35.

Per il futuro, anche sulla base del programma di Governo in supporto all'innovazione e all'alta tecnologia denominato Industria 4.0, il commercio digitale diventerà indispensabile per la crescita dell’esportazioni. L’imprenditoria italiana dovrà quindi proseguire su questa strada dove nell’ultimo biennio sono stati fatti significativi passi avanti soprattutto nell’utilizzo delle più moderne tecnologie: oggi il 40% delle imprese si avvale di tecnologie robotizzate e gli investimenti in R&D sono cresciuti del 30%.

La strategia dell’Agenzia ICE per il futuro mira a coinvolgere sempre più le aziende italiane nei nuovi progetti promozionali per l'attrazione degli investimenti esteri in Italia, anche attraverso la Rete dei Desk AIE aperti nel mondo, e da pochi mesi anche a Singapore.